Il diritto alla casa

+ 80 alloggi ERP al Quartiere Compagnoni
+ 61 alloggi per anziani, stranieri e giovani coppie
+ 42 alloggi in affitto calmierato
- 240 alloggi sfitti

Torna a Welfare

L’incremento di offerta abitativa 2005-2014

Piano straordinario 2013L’Edilizia Residenziale Sociale (ERS) comprende l’Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) e una percentuale di alloggi di proprietà pubblica (emergenza abitativa, locazione permanente, alloggi per studenti, alloggi per anziani, alloggi ex Fin Casa) e privata affittati a canoni agevolati o convenzionati.
Alla fine del 2013 il patrimonio di ERS era complessivamente di 3.028 appartamenti, aumentato di oltre 468 alloggi, principalmente grazie al coinvolgimento del settore privato.

Tra 2005 e fine 2013 la graduatoria per l’assegnazione di alloggi ERP è aumentata di circa 200 domande: da 890 del 2005 a 1030 nel 2013. Tra coloro che hanno fatto domanda per l’assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Popolare sono aumentati i nuclei numerosi costituiti da oltre sei componenti che faticano a trovare risposte adeguate sul mercato.

Il patrimonio residenziale pubblico presenta esigenze manutentive a cui è necessario far fronte con un importante programma di manutenzione straordinaria: grazie all’ attuazione di diversi programmi di ripristino di alloggi sfitti,a fronte di una media di circa 70 alloggi ERP in assegnazione ogni anno, nel 2011 sono stati assegnati 118 alloggi e nel 2012 136 alloggi.

Le nostre politiche per il diritto alla casa hanno cercato in questi anni sia di aumentare la disponibilità di alloggi (ERS e ERP) sia di attuare politiche di aumento della disponibilità di alloggi in affitto a canoni calmierati.

DirezioneAumentare la disponibilità di alloggicompagnoni

Tra 2014 e 2015 dovrebbero entrare nella disponibilità del nostro Comune circa 80 nuovi alloggi ERP, grazie alla conclusione di uno dei più importanti programmi attuati: il Programma di Riqualificazione Urbana Compagnoni (2004-2015). Si tratta di un intervento da 34 milioni di euro attuato in sei stralci, la cui conclusione è prevista per la fine del 2015. Tramite un intervento di diradamento edilizio e di riqualificazione energetica saranno realizzati nuovi alloggi di ERP e aumentate le dotazioni complessive del quartiere al fine di aumentare il mix sociale e funzionale all’interno del quartiere (centro polifuzionale, autorimesse e parcheggi pubblici, una piazza pubblica, percorsi ciclopedonali, intervento privato per residenze, uffici e terziario…).

Tra il 2004 e il 2014 abbiamo attivato diversi interventi finalizzati ad aumentare e riqualificare il patrimonio residenziale per determinate categorie di utenti o all’affitto a canone calmierato. La maggior parte di questi interventi sono conclusi da alcuni anni mentre altri sono in fase di conclusione. Gli interventi più significativi sono:

  • riqualificazione di tre quartieri popolari storici della città: Mascagni, Villaggio Stranieri e Foscato. Con interventi di demolizione e ricostruzione o riqualificazione dell’esistente, abbiamo rinnovato il patrimonio abitativo pubblico, aumentando l’offerta di alloggi per studenti e in locazione permanente, oltre a realizzare un centro sociale nel quartiere Foscato;
  • realizzazione di 61 nuovi alloggi (da destinare ad anziani, studenti, nuclei in emergenza abitativa e giovani coppie a Palazzo Ancini, Galleria Parmeggiani, nel padiglione Vittorio Marchi, in via Socini, nelle casette storiche di via Fontanelli, nella ex scuola di Castellazzo ad Ospizio) per un investimento di oltre € 11.900.000 complessivi;
  • acquisto di 42 nuovi alloggi da destinare all’affitto calmierato in via Tondelli, via Plauto e via Ruini per un investimento complessivo di € 2.880.000. Inoltre, nel corso del 2014 la società partecipata dal Comune Campus Reggio s.r.l. (che ha acquisito il patrimonio immobiliare di FINCASA) entrerà in possesso di 13 alloggi a Pieve da destinare ad affitto calmierato.

Dal 2009 il numero degli alloggi disponibili affittati a canoni calmierati è aumentato grazie alla partecipazione del settore privato nelle politiche abitative. L’incremento degli alloggi in affitto, promosso dalla nostra Amministrazione e dalla Regione, è stato ottenuto attraverso diversi strumenti:

  • con lo strumento comunale dello 0,05 mq/mq, normato nel PRG 2001, sono stati affittati oltre 110 alloggi;
  • attraverso l’Agenzia per l’affitto, strumento promosso a livello provinciale, sono stati affittati oltre 134 alloggi privati nel nostro Comune, assestando sui circa 50 contratti la media annuale degli ultimi anni;
  • con i finanziamenti regionali per oltre € 5.600.000 e mutui agevolati della Regione tra 2014 e 2015 saranno realizzati ulteriori 42 alloggi per l’affitto a termine e 94 alloggi destinati alla vendita convenzionata.

DirezioneRipristinare gli alloggi esistenti

Una voce importante delle nostre attività per la casa, attuate negli ultimi anni, è quella relativa al ripristino degli alloggi esistenti (con importanti interventi di realizzazione del riscaldamento, adeguamento degli impianti e degli infissi, miglioramento della distribuzione interna) e la manutenzione straordinaria delle parti comuni dei fabbricati:

  • ripristino di oltre 1.070 alloggi destinati a ERP, emergenza abitativa, locazione permanente, cambio alloggi e mobilità Compagnoni (nella fase delle demolizioni dei vecchi fabbricati) per un investimento di oltre € 12.000.000. Complessivamente, grazie agli interventi rivolti al ripristino degli alloggi pubblici sfitti, abbiamo ridotto il numero degli alloggi sfitti da 450 nel 2009 ai 210 del 2013;
  • programmi di manutenzione straordinaria su oltre 130 fabbricati (prevalentemente sistemazione di copertura e del cemento armato, adeguamento impianti) per oltre dieci milioni di euro.

 

 

Comments are closed.